Incendi Ue: record estate 2022, 700mila ettari in fumo. Problema sottovalutato

BRUXELLES – Negli incendi di questa estate sono stati distrutti oltre 700mila ettari di territorio boschivo. Lo ha detto il portavoce della Commissione Ue Balazs Ujuvari nel corso del briefing quotidiano segnalando che “è un record da quando i è iniziata la raccolta dei dati dal 2006”, ha affermato. Con queste affermazioni la Commissione praticamente riconosce l’inefficacia della sua azione anche in questo campo.

“Stiamo vedendo un alto livello di solidarietà dimostrato in Europa – ha spiegato poi il portavoce della Commissione Ue ancora in merito all’emergenza incendi -. Fino ad ora abbiamo ricevuto 9 attivazioni del meccanismo di protezione civile e in risposta la Commissione ha coordinato il dispiegamento di 29 aeroplani e 8 e elicotteri” con il meccanismo di protezione civile e “abbiamo assegnato circa 370 vigili del vuoco e olter 105 veicoli alla lotta agli incendi”, attivata più di 50 volte in 15 Paesei questa estate. “Stiamo monitorando la situazione 24 ore al giorno”.

Belle parole, ma pochi fatti, come d’abitudine delle istituzioni europee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.