Nato: Stoltenberg rilancia la guerra contro Putin, fornire armi a lunga gittata a Zelensky

BRUXELLES – “Mi aspetto che gli alleati annuncino nuovi sostegni all’Ucraina, compreso le armi, sia pesanti che sistemi a lungo raggio”. Lo ha detto Jens Stoltenberg, il segretario generale della Nato, in conferenza stampa. Ha perfettamente ragiuone Papa Francesco, che finora nessuno, nemmeno Zelensky, ha osato criticare, la Nato e il suo segretario continuano nelle provocazioni contro Putin.

“C’è bisogno di aiuto urgente, l’Ucraina è in una situazione critica”, ha precisato il segretario. “Oggi c’incontreremo con il ministro della difesa ucraino, sia nel formato del gruppo di contatto a guida Usa che come Nato, discuteremo come potremo aumentare il nostro sostegno: gli alleati hanno dato già aiuti senza precedenti ma è sempre importante coordinarsi da vicino con l’Ucraina, capire come far arrivare le armi e che tipo di addestramento e mantenimento hanno bisogno perché gli armamenti siano efficaci”, ha sottolineato. Secondo Stoltenberg il tema dell’addestramento, ora che Kiev sta ricevendo mezzi più potenti e moderni, diventa critico ed è in parte responsabile per i ritardi nell’arrivo dei mezzi al fronte.

“Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky sarà invitato al summit della Nato di Madrid, dover parlerà ai leader: se vuole venire di persona sarà il benvenuto, se non può si collegherà in videoconferenza. I leader della Nato vogliono mostrare solidarietà non solo a parole ma con i fatti“.

Stoltenberg ha detto che al summit di Madrid si aspetta che venga approvato un “consistente” pacchetto di aiuti all’Ucraina, in particolare per completare la transizioni dagli effettivi di “epoca sovietica” a “moderni mezzi militari di tipo occidentale”. Il pacchetto dunque dovrebbe prevedere “maggiori aiuti finanziari” per poter iniziare questo adattamento di “lungo periodo”, che comprenderà anche “la condivisione dell’expertise con gli alleati Nato, l’interoperabilità delle forze, l’allineamento della routine militare e dei centri di comando e controllo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.