Profughi e migranti: arrivi a migliaia da Nordest e dal Sud. Lampedusa al collasso, chiesto alla Ue piano Marshall per l’Africa

ROMA – L’Italia accoglie chiunque arriva da Sud e da Nordest. Sono 89.920 a oggi le persone in fuga dal conflitto in Ucraina, 86.048 delle quali alla frontiera e 3.872 controllate dal compartimento Polizia ferroviaria del Friuli Venezia Giulia. Lo rende noto il Viminale. Si tratta di 46.491 donne, 9.984 uomini e 33.445 minori. Le città di destinazione dichiarate all’ingresso in Italia sono ancora Milano, Roma, Napoli e Bologna.
A sud Lampedusa è ormai al collasso per gli arrivi di migranti nelle ultime 48 ore quasi mille. Dopo il sindaco di Lampedusa, anche il senatore Aimi di Forza Italia lancia l’allarme. “Stanno per riversarsi sulle coste italiane un numero esorbitante di persone provenienti da Egitto, Tunisia, Siria, Sudan, Somalia, Niger, Eritrea. Occorre cambiare strategia e ripensare, insieme all’Europa, ad un nuovo piano Marshall per l’Africa che preveda anche riaccompagnamento, ricollocazione, assistenza e sicurezza per i migranti. Lo si faccia con la massima urgenza attraverso accordi bilaterali con i Paesi africani disposti all’accoglienza e pronti ad accettare aiuti economici e le Organizzazioni Umanitarie Internazionali. Esiste, come diceva Papa Ratzinger, anche il “diritto a non emigrare” e, ancora, come sosteneva San Giovanni Paolo Secondo, il diritto a vivere nella propria terra.” Cosi’ il senatore Enrico Aimi , capogruppo di Forza Italia in Commissione Affari Esteri Emigrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.