Comportamenti irregolari di stranieri mobilitano la polizia fiorentina

Firenze – Non sono solo i novax che mobilitano le Forze di polizia, ma molti comportamenti illegali di stranieri costringono controllori e forze dell’ordine a intervenire- Ecco alcuni esempi significativi della giornata di ieri, 10 gennaio, come comunicato dalle autorità.

Intervento della polizia la notte scorsa per una violenta lite scoppiata in strada a Firenze, nel parco Cascine. I partecipanti, un 21enne e un 28enne che si sono affrontati colpendosi al volto con delle bottiglie di vetro,
sono stati entrambi denunciati dagli agenti per lesioni aggravate. Il 21enne, originario del Gambia, ha riportato dieci giorni di prognosi per un trauma cranico e ferite da arma da taglio alla testa. Giudicate guaribili in sette giorni le ferite riportate dal 28enne, originario della Nigeria.

Inoltre, l’autista di un bus di linea è stato costretto a bloccare la corsa e a chiamare la polizia a causa di un passeggero che si rifiutava di indossare la mascherina. L’episodio e’ accaduto ieri intorno alle 20,50 a Firenze, in via Santa Caterina da Siena. Il passeggero, un 61enne, e’ stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e multato per violazione delle norme anti Covid. Secondo quanto riferito, l’uomo, tunisino, rischia anche una denuncia per interruzione di pubblico servizio.

Dunque in poche ore interventi della polizia per esigenze di sicurezza a causa di comportamenti di un nigeriano, un gambiano e un tunisino. Non credo occorra nessun commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.