Il Ppe sostiene la candidatura di Berlusconi al Colle, contro le sinistre

‘Non fatevi intimidire dagli atteggiamenti
della sinistra. Con il Cavaliere al Quirinale e Draghi al governo il
vostro Paese incrementerebbe la leadership internazionale”. Così, in
una intervista a Il Giornale, il deputato spagnolo del Ppe Antonio
Lopez sostiene la candidatura di Silvio Berlusconi al Colle. ”Lo
conosco da oltre 20 anni, è autorevole e umano”, dice sul piano
personale, mentre a livello politico afferma che la sua ”elezione al
Colle sarebbe una vittoria per l’Italia e per l’Europa”.
”Silvio Berlusconi è senz’altro la più grande risorsa e massima
competenza nei rapporti internazionali” perché ”nessuno come lui ha
la capacità di coltivale e rendere immediatamente accessibili i
rapporti personali, informali con i grandi del mondo e coltivare
questi rapporti in modo costante così da essere protagonista e
indispensabile”, dice Lopez. Berlusconi presidente e Draghi premier
renderebbe secondo l’Italia, secondo il deputato spagnolo,
”imbattibile” e ”la promuoverebbe ancora di più” facendola
diventare ”Paese leader”.
Rispetto alle opposizioni, Lopez ritiene che ”Draghi e Berlusconi
hanno questo vantaggio, sono gli unici veramente noti e apprezzati
come leader in Europa”. Inoltre Berlusconi al Quirinale ”renderebbe
ancora più forte e credibile l’Europa politica”. Insomma
”l’accoppiata Berlusconi-Draghi permettere all’Italia di fare un
balzo in avanti per recuperare interamente la sua autorevolezza
attraverso le riforme”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.